Indagini fisiche
Ecochem Group S.p.A.

Laboratori accreditati ACCREDIA

Indagini fisiche

Sensibilità meccanica relativa agli urti

Quando una sostanza solida presenta un pericolo di esplosione quando viene sottoposta ad urto o sfregamento, va sottoposta alla prova di “sensibilità meccanica relativa agli urti”.

L’apparecchio indispensabile per questo tipo di prova è il “Martello Cadente” chiamato in tedesco Fallhammer. La nuova dotazione permette di eseguire questo tipo di test in totale rispetto della normativa di riferimento che è il REGOLAMENTO (CE) N. 440/2008 DELLA COMMISSIONE del 30 maggio 2008 che istituisce dei metodi di prova ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH). Tale Regolamento è stato in seguito modificato dal Regolamento (CE) n. 761/2009 della Commissione del 23 luglio 2009.

 

 

 

Olfattometria

Gli odori possono divenire causa di fastidio e malessere e per questo la loro valutazione è uno degli obiettivi primari per poter fissare i requisiti di un ambiente sano e vivibile. L'olfattometria consiste nella valutazione della molestia olfattiva di una miscela odorigena, che viene presentata ad una giuria di persone selezionate ("panel"). Contrariamente all'analisi chimica, quella olfattometrica non fornisce l'identificazione di una sostanza o di un gruppo di sostanze, bensì le unità di odore della miscela gassosa: in questo modo si può quantificare l'impatto olfattivo.

ECOCHEM S.r.l. esegue la valutazione della concentrazione di odore mediante analisi olfattometrica secondo la norma UNI EN 13725:2004.

Radiazioni ottiche artificiali

La radiazione ottica comprende le componenti dello spettro elettromagnetico di lunghezza d’onda minore dei campi elettromagnetici e maggiore di quelle delle radiazioni ionizzanti. L’intervallo delle lunghezze d’onda delle Radiazioni Ottiche Artificiali (ROA) è compreso tra 100 nm e 1 mm con le bande spettrali degli infrarossi (IR), del visibile (VIS) e dell’ultravioletto (UV). Il D. Lgs. 81/08 (Capo V titolo VII) regolamenta l’esposizione alle radiazioni ottiche artificiali in ambiente di lavoro. All’art. 216 la norma prevede che, nell’ambito della valutazione dei rischi generale (artt. 17, 28), il datore di lavoro valuta e, quando necessario, misura e/o calcola i livelli delle radiazioni ottiche a cui possono essere esposti i lavoratori.

ECOCHEM S.r.l. misura e valuta l’esposizione dei lavoratori alle ROA.

Indagini microclimatiche

Il microclima é l’insieme dei fattori (es. temperatura, umidità, velocità dell’aria) che regolano le condizioni climatiche di un ambiente chiuso o semi-chiuso. Le caratteristiche climatiche di un ambiente di lavoro influiscono notevolmente sulla salute e sul rendimento di un lavoratore.

Il documento Linee Guida ISPESL 01.06.2006 “Microclima, aerazione e illuminazione nei luoghi di lavoro” indica le modalità di valutazione del microclima con riferimento al livello di benessere o disagio termico provato dal soggetto.
ECOCHEM S.r.l. valuta i parametri microclimatici e gli indici (PMV-PPD, WBGT, IREQ min e IREQ neutral) che indicano situazioni di stress e disagio termico, sia da calore che da freddo.

ECOCHEM S.r.l. valuta i parametri microclimatici e gli indici (PMV-PPD, WBGT, IREQ min e IREQ neutral) che indicano situazioni di stress e disagio termico, sia da calore che da freddo.

Campi elettromagnetici

Gli strumenti elettrici, industriali e domestici producono sia campi elettrici che campi magnetici. Gli anni recenti hanno visto un aumento senza precedenti, per numero e varietà, di sorgenti di campi elettrici e magnetici (CEM). Questa diffusione ha generato preoccupazioni per i possibili rischi per la salute connessi al loro uso. Il D. Lgs. 81/08 (Capo IV titolo VII) regolamenta l’esposizione ai CEM in ambiente di lavoro.

ECOCHEM S.r.l. misura e valuta l’esposizione dei lavoratori ai campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a bassa ed alta frequenza (quadri elettrici, saldatrici, presse, forni a induzione, ecc…)

Valutazione del rischio vibrazioni

L'esposizione a vibrazioni meccaniche dei lavoratori che utilizzano utensili vibranti o mezzi di trasporto è stata riconosciuta come causa di numerose patologie professionali. Il D. Lgs. 81/08 (capo III titolo VII) regolamenta la materia delle vibrazioni negli ambienti di lavoro, obbligando le attività produttive in genere ad effettuare una serie di adempimenti in base all’esposizione alle vibrazioni cui è esposto il lavoratore.

ECOCHEM S.r.l., con l’ausilio di strumentazione tarata presso centri SIT, effettua una valutazione del rischio vibrazione a cui sono esposti i lavoratori e fornisce informazioni sugli adempimenti necessari ad evitare danni agli operatori esposti.

Previsione / Valutazione di impatto acustico

L’esistenza o l’insediamento di attività produttive comporta per l’azienda l’obbligo di verifica del possibile impatto acustico. La legge 447 del 1995 sancisce i principi fondamentali in materia di tutela dell'ambiente esterno e dell'ambiente abitativo dall'inquinamento acustico.

ECOCHEM S.r.l. fornisce un giudizio sulla rumorosità immessa nell’ambiente dalle attività produttive. Inoltre, valuta, calcola e prevede il clima acustico che sarà presente dopo l’insediamento di nuovi impianti, seguendo le linee guida ARPAV e con l’ausilio di specifici software di modellazione.

Valutazione del rischio rumore

Il rischio rumore è, da molti anni, all’origine dell’ipoacusia, malattia professionale prevalente, che comporta una riduzione più o meno grave dell’udito. Dai dati INAIL, si evince che l’ipoacusia rappresenta, attualmente, circa la metà dei casi di tutte le malattie professionali denunciate nel ramo industria.

Il D. Lgs. 81/08 (capo II titolo VII) regolamenta la materia del rumore negli ambienti di lavoro, obbligando le attività produttive ad effettuare una serie di adempimenti in base alla rumorosità a cui è esposto il lavoratore.

ECOCHEM S.r.l., con l’ausilio di strumentazione tarata presso centri SIT, è in grado di effettuare una valutazione del rumore a cui sono esposti i lavoratori e fornire informazione sugli adempimenti necessari ad evitare danni all’apparato uditivo.

ecochem-group-laboratorio-ambientale.jpg
Fill out my online form.