Notizie
Ecochem Group S.p.A.

Laboratori accreditati ACCREDIA

Autorizzazione Unica Ambientale (AUA)

Il 25 febbraio 2013 il Consiglio dei Ministri ha approvato il regolamento attuativo della nuova Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) in attuazione dell’art. 23 della legge 35/2012 sulla semplificazione e lo sviluppo. Si tratta di un DPR in attesa ora della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale.

 

I destinatari sono tutte le Imprese con un numero di dipendenti minore di 250 o un fatturato inferiore a 50 milioni di € (Piccole e Medie Imprese, PMI), che non sono soggette all’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e semplifica notevolmente la burocrazia richiesta per tutte le autorizzazioni necessarie per la vita dell’impresa.
L’AUA sostituisce fino a sette autorizzazioni:

  • autorizzazione agli scarichi idrici;
  • comunicazione per l’utilizzo delle acque reflue;
  • autorizzazione alle emissioni in atmosfera;
  • valutazione dell’impatto acustico;
  • autorizzazione all’uso dei fanghi di depurazione;
  • comunicazione dello smaltimento e recupero dei rifiuti.

Le Regioni possono comunque ricomprendere nell’AUA anche altre autorizzazioni.
Sono escluse dall’AUA i progetti sottoposti a valutazione d’Impatto Ambientale (VIA).
In tal caso è la VIA che comprende e sostituisce tutti gli atti d’assenso in materia ambientale.

Per richiedere L’AUA è sufficiente un’unica domanda allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), presso il Comune, che inoltra la richiesta agli Enti Competenti per le varie autorizzazioni.
L’AUA deve essere concessa al massimo entro 90 giorni, se i termini per la conclusione dei singoli procedimenti autorizzativi sono inferiori o pari a 90 giorni, ma sono ammessi anche tempi più lunghi nel caso sia necessaria la convocazione della conferenza di servizi.
Se, al contrario, per qualche autorizzazione è richiesto un termine superiore a 90 giorni, il SUAP indice, entro 30 giorni, la conferenza di servizi. In tal caso il provvedimento finale deve essere rilasciato entro 120 giorni dalla presentazione della domanda. I singoli Enti possono comunque richiedere documenti integrativi alla domanda ed, in tal caso, l’AUA deve essere comunque rilasciata entro 150 giorni.

L’autorizzazione unica ambientale durerà 15 anni e il rinnovo si richiederà a sei mesi dalla data di scadenza: se l’impianto non ha subito negli anni modifiche sostanziali sarà sufficiente presentare una dichiarazione sostitutiva. In attesa del rinnovo dell’AUA, l’esercizio dell’attività potrà comunque proseguire sulla base dell’autorizzazione precedente.

E’ stato stimato, da parte delle Associazioni di categoria delle PMI, un risparmio complessivo di circa 700 milioni di euro all’anno per le PMI.

Allegata Bozza del DPR

ecochem-group-analisi-acque.jpg
Fill out my online form.